| Home
 
| Soci fondatori Founders
| Iscritti
| Login
| Blog
| Media
 
| VORTEX-2
| Eventi 2009
| Tour '08 Tornado Tour 2008
| Tour '07 Tornado Tour 2007
| Eventi 2007
| Downloads
| DB Reports
| Glossario
| Video
 
| Contatti
| Segnala il sito
 







 
 
 
 
 
 
 
Copyright .
 
 


22-24 luglio 2008: tornado e waterspouts in diverse regioni del sud Italia

Fenomeni vorticosi spettacolari ma per fortuna senza ingenti danni al sud

Nel pomeriggio di martedì 22 luglio 2008 un tornado ha interessato la zona di Santa Maria Capua Vetere in provincia di Caserta. Si tratta probabilmente di un tornado di tipo mesociclonico visto l'imponenza della cella temporalesca presente sul casertano. I video mettono in evidenza anche la probabile presenza della wall cloud (la nube a muro che si abbassa dalla base del cumulonembo) e un'inflow tail (la formazione nuvolosa a forma di cuneo che indica il punto esatto dove l'aria calda viene risucchiata all'interno del temporale).
Le immagini riprese sono spettacolari grazie al controluce ed alla polvere sollevata da terra che permette al tornado di materializzarsi. Grazie alla diffusione sempre maggiore di telefoni cellulari in grado di effettuare dei video e alla possibilità di pubblicare gli stessi su internet oggi abbiamo a disposizione delle preziose testimonianze dell'evento.

Nei due video si può apprezzare con il vortice sia ben esteso dalla base del cumulonembo fino a terra, ove si intravede anche l'anima del tornado. Il primo filmato è stato realizzato da Bruno e Jacopo De Robbio. Il secondo video dall'utente atrotta di YouTube.

Fermo immagine da video di Bruno e Jacopo De Robbio Fermo immagine da video di Bruno e Jacopo De Robbio Fermo immagine da video di atrotta

Il tornado si è formato intorno alle ore 14.30 in località San Tammaro. Grazie alla testimonianza di Franco Avella che ha ripreso la scena con un cellulare da una distanza di circa 2 km, apprendiamo che il tornado è stato accompagnato anche dalla caduta di chicchi di grandine.

Sempre il giorno 22 luglio 2008, un altro testimone dalle finestre di casa a Capo d'Orlando in provincia di Messina, riprende con un celleluare alle 5 del mattino una waterspout (tromba marina) ad una distanza di circa 5 km dalla costa in spostamento verso sud-est.
Fermi immagini ripresi da un video di Valerio Billera (www.billera.eu).
Fermo immagine da video di Valerio Billera Fermo immagine da video di Valerio Billera Fermo immagine da video di Valerio Billera


Diverse trombe marine (waterspouts) si sono formate anche al largo di Scalea in provincia di Cosenza. Grazie alla testimonianza di Tiziana Linza sappiamo che le waterspout si sono state avvistate a partire dal primo pomeriggio. La testimone ha realizzato due video puntanto il videofonino in direzione della Sicilia. In entrambi i video si possono apprezzare la presenza di almeno due waterspouts contemporanee (sono molto evidenti i vortici d'acqua sollevati dalla superficie del mare), mentre la presenza di una terza tromba marina è meno chiara, infatti si potrebbe trattare di una funnel cloud molto pronunciata verso il basso.

Fermi immagini ripresi da un video di Tiziana Linza.
Fermo immagine da video di Bruno e Tiziana Linza Fermo immagine da video di Bruno e Tiziana Linza Fermo immagine da video di Bruno e Tiziana Linza


La mattina del 24 luglio viene avvistata al largo di Ricadi in provincia di Vibo Valentia una tromba marina. Spesso questo genere di fenomeni vorticosi si originano alla base di un semplice cumulo congesto a testimoniare anche in questo caso la loro non origine di tipo mesociclonico.
Fotografie e video di Francesco Dell'Orco, fonte forum Meteonetwork e YouTube.
Fotografia di Francesco Dell'Orco Fotografia di Francesco Dell'Orco Fotografia di Francesco Dell'Orco


A questi fenomeni nel sud Italia dobbiamo aggiungere altre spettacolari supercelle che hanno interessato la costa romagnola.

Gabriele Formentini